Siena – Talamone, il percorso storico

A Siena nel 1300 serviva un porto, un acceso al mare per le merci. Nel 1303 acquistò Talamone, sulla costa maremmana, e ben presto tra le due città nacque una grande via di comunicazione. Sto cercando di ricostruirla, e magari ripercorrerla a piedi. Ma è difficile in quanto la documentazione è scarsa, e da quel poco che ho ricostruito, oggi il percorso è tutto su strade asfaltate. Qualcuno vuole aiutarmi? (Continua a leggere).

Valle d’Aosta, il Parco del Mont Avic

Trekking di tre giorni in un angolo della Val d’Aosta poco accessibile e quindi poco frequentato, protetto dal Parco Regionale Naturale del Mont Avic, che copre la valle del torrente Chalamy, nel territorio di Champdepraz. Un paesaggio naturale, che alterna una bellezza selvaggia, aspra e rude a luoghi incantevoli. Con base al rifugio Barbustel, situato in una posizione fantastica in mezzo a quattro laghi (Continua a leggere).

Svizzera, Giro del Grand Combin (Tour des Combins)

Ci avevamo già provato tre anni fa, i primi di Agosto, ma una nevicata improvvisa di mezzo metro, ci aveva costretti a scendere a valle subito dal primo rifugio. Anche quest’anno le previsioni erano bruttissime ma, all’ultimo momento, si è aperta una finestra di bel tempo di quattro giorni, sufficienti per fare le tappe più belle e abbiamo deciso di partire subito. Ed è stato uno dei trekking in alta quota più belli che abbia mai fatto, ma tra i più duri in assoluto, per i dislivelli elevati e i continui saliscendi (Continua a leggere).

La transumanza dal Casentino alla Maremma

A fine estate, la transumanza, dalle colline e dalle zone montane del Casentino, le greggi e le mandrie scendono verso le pianure della Maremma per cercare nuovo cibo. E l’inverso succede a fine inverno, tutti gli anni, ancora oggi. Ma oggi ci sono i punti di sosta per dormire e per mangiare, e ci sono i mezzi a motore che aiutano nello spostamento. Mio nonno non aveva niente di questo, al massimo un mulo o un asino, eppure per tanti anni ha portato il gregge dall’Appennino alla Maremma, e viceversa (Continua a leggere).