Sui colli intorno al lago Trasimeno

Un’escursione sul crinale a cavallo fra la sponda orientale del Trasimeno e la valle del Tevere, partendo dalla strada di San Vito fino ad arrivare a San Feliciano, sulla riva del lago. Il percorso è molto panoramico, e gli affacci sul lago e sulle tre isole ci accompagnano per tutto il percorso e sono da non perdere. Merita una visita la Torre dei Lambardi e il castello di Montecolognola (Continua a leggere).

Crete Senesi, da Torre a Castello a Asciano

E’ una delle strade più belle e panoramiche delle Crete Senesi, nei luoghi attraversati anche dal Treno Natura. E negli anni 80 era una delle tappe più spettacolari del Rally di Sanremo, dove i bolidi, a oltre 100 all’ora, davano spettacolo su questa stretta strada bianca con curve difficili e salti mozzafiato. Oggi è percorsa solo dai turisti, e dai pochi abitanti delle fattorie che si trovano lungo il tracciato (Continua a leggere).

Berignone, il Castello dei Vescovi

Detto anche la Torraccia, è uno dei punti più caratteristici del Berignone. Un tempo importante fortezza e zecca per coniare monete, oggi ne rimane solo il rudere. E’ collocato in posizione dominante sulla valle del Botro al Rio e del torrente Sellate. Questa escursione, che attraversa il Bosco di Tatti, lo raggiunge partendo dalla Dispensa di Tatti (Continua a leggere).

Da Punta Ala a Follonica

Il mare d’inverno. Quando la spiaggia è solitudine e si cammina accompagnati solo dal rumore del mare, con la sabbia resa liscia dalle mareggiate invernali, aggirando i tronchi contorti trasportati a riva dalle onde. Quando il verso dei gabbiani stride nel silenzio e sembra un urlo disperato. E quando un’impronta impressa sulla sabbia ti ricorda che non sei solo. Solo in inverno riesco veramente a godermi il mare, la sua bellezza, la sua vastità e anche la sua cattiveria. Quando non c’è nessuno o solo pochi intimi, o forse pochi bischeri visto che tutti ci vanno in estate… (Continua a leggere).