Crete Senesi, da Torre a Castello a Asciano

E’ una delle strade più belle e panoramiche delle Crete Senesi, nei luoghi attraversati anche dal Treno Natura. E negli anni 80 era una delle tappe più spettacolari del Rally di Sanremo, dove i bolidi, a oltre 100 all’ora, davano spettacolo su questa stretta strada bianca con curve difficili e salti mozzafiato. Oggi è percorsa solo dai turisti, e dai pochi abitanti delle fattorie che si trovano lungo il tracciato (Continua a leggere).

Crete Senesi, Corsano e Corsanello

Un’escursione quasi tutta su crinale intorno alle Ville di Corsano, piccolo paese al confine delle Crete con i primi boschi che scendono verso la Val di Merse. Panoramica, con vedute fino al Chianti e ai monti dell’Appennino, si passa per la strada di Corsanello, una delle più fotografate della zona. Fino ad arrivare al bel viale di cipressi della Villa, con la vecchia Torretta che fungeva da belvedere e luogo di ritrovo per appuntamenti galanti (Continua a leggere).

Crete Senesi, la Strada delle Biancane

Una facile escursione sulla Strada delle Biancane, in uno dei punti più belli e panoramici delle Crete Senesi. Si passa per Leonina, prima castello poi fattoria fortificata, e adesso residence di lusso. Una strada fra i mammelloni e i calanchi, sul crinale fra i laghi dove le cicogne fanno sosta durante la migrazione. Con una breve deviazione al Site Transitoire (Continua a leggere).

Crete Senesi, i punti più belli e panoramici

Ci sono dei punti nelle crete senesi che offrono dei panorami a 360°. Nelle giornate più limpide lo sguardo spazia dall’Appennino alle Colline Metallifere, fino al monte Amiata. Per la maggior parte delle persone sono sconosciuti, anche se a poca distanza dalle strade più transitate. In questa ve li segnalo, con le indicazioni per raggiungerli, insieme a qualche foto che vi inviti a visitarli (Continua a leggere)

Siena, il grande anello intorno alla città

Con traccia GPS, un grande anello intorno a Siena, di circa 66 km diviso in otto tratti, da percorrere a piedi o in bicicletta, in gran parte su strade sterrate. Attraversando il Chianti, le Crete Senesi e la Montagnola Senese, con spesso la Torre del Mangia in vista. E scoprendo luoghi quasi sconosciuti anche ai senesi, la caratteristica chiesina di San Giorgio ai Lapi. E poi le Crete di Camposodo, Quercebella e Presciano, il paese che non c’è più (Continua a leggere)