Le Isole Eolie

Di siti Web sulle Isole Eolie ce ne sono a centinaia, con altrettante centinaia di proposte per visitarle. Quindi questa pagina è un racconto fotografico, fatto solo di immagini e una mia breve impressione su ogni isola visitata (Continua a leggere).

Pisa, Luminara di San Ranieri

Decine di migliaia di lumini per decine di migliaia di visitatori, su tutti i palazzi dei lungarni per un effetto scenico spettacolare, che si conclude con lo spettacolo pirotecnico sull’Arno. La sera precedente alla festa di San Ranieri Pisa si illumina, come da tradizione, fin dal 1688, anche se il primo documento storico attesta la nascita delle Luminare già nel 1337. E naturalmente, si illumina anche la Torre Pendente (Continua a leggere).

Le spiagge bianche di Rosignano Solvay

Chi dice Rosignano dice Solvay, chi dice Solvay dice soda, e chi dice soda dice bianco. Come appunto questo tratto di spiaggia, dove arrivano le acque di scarico della Solvay. Tra Rosignano e Vada, tre km di spiagge bianche come quelle dei Caraibi, colorate dal carbonato di calcio, ma a differenza di queste, ricche di sostanze inquinanti da far accapponare la pelle, più che abbronzare (Continua a leggere).

Castiglion Fibocchi, il Carnevale dei Figli di Bocco

Non è un trekking ma un evento e, anche se cosa insolita per questo sito, vorrei segnalarvelo perchè è un carnevale particolare che mi è piaciuto moltissimo. A Castiglion Fibocchi (AR), per due domeniche, le vie del paese si riempiono di maschere bellissime, per la gioia degli occhi e dei fotografi. Normalmente si tiene a Febbraio, ma informatevi bene sulle date perchè in caso di maltempo può essere spostato (Continua a leggere).

Ex Ospedale Psichiatrico Volterra o, semplicemente, manicomio

Le foto di quello che è rimasto di uno dei più grandi manicomi d’Italia, l’Ospedale Psichiatrico di Volterra. Quasi 400.000 mq, ospitava 4800 persone, matti e non, schizofrenici, poveri, scacciati dalle famiglie per denaro, o solo perchè ingombranti. E tra questi il Nannetti, NOF 4, che per sfuggire alla distruzione della morsa manicomiale, si era inventato un lavoro: scrivere e disegnare sui muri con una fibbia del panciotto. Per 180 metri di scrittura… (Continua a leggere).