Viaggi

 

Irlandando, ovvero il periplo dell'Irlanda - 3000 km percorsi in 14 giorni, partendo da Dublino e percorrendo, in senso antiorario, le coste dell'Irlanda verso i punti più belli e conosciuti. Ma anche quelli meno conosciuti, che ci hanno riservato piacevoli sorprese, come il Capo Nord d'Irlanda, senza nemmeno un parcheggio, o le Slieve Cliff, le scogliere più alte del paese, con pochissima gente. Quello che non ci ha sorpreso, e nemmeno scoraggiato, è stata la pioggia, più o meno sempre presente, tutti i giorni....
[Leggi Tutto]
Scozia, il mio primo viaggio – E' stato il mio primo viaggio importante, nel Giugno del 1997. Ho ritrovato le foto fatte e con esse mi sono divertito a ricostruire su Google Maps il nostro percorso: circa 1300 km in dieci giorni su un monovolume Peugeot da sette posti. Ed eravamo in sette, più i bagagli, abbondanti e con pochissimo bagagliaio... ...
[Leggi Tutto]
Patagonia e Terra del Fuoco – Il viaggio più importante e i luoghi più belli che io abbia visto, e dove spero prima o poi di tornare ancora. Quasi un mese in viaggio, dalla Penisola di Valdès scendendo verso il sud dell'Argentina e del Cile fino ad arrivare a Ushuaia, la città più australe del mondo. ...
[Leggi Tutto]
Norvegia - Dalle Isole Lofoten ai fiordi con l'Hurtigrute (il traghetto postale), dal trekking nella valle dell'Aurlandsdal (uno dei più celebrati della Norvegia) fino a Flam sulla Flamsbana, una delle ferrovie a scartamento normale più ripide al mondo, per poi tornare in bicicletta. ...
[Leggi Tutto]
Libia: il deserto – Non sono un amante dei paesi caldi e dell'Africa in particolare, ma il deserto è uno di quei luoghi che mi ha sempre attirato: la sabbia, le dune, le oasi con i palmeti, i Touareg sui cammelli; capire come possano esserci tante forme di vita nonostante il caldo e la mancanza di acqua, e come fanno i locali a muoversi e viverci. Ho scelto il deserto libico, che a detta di tanti è uno dei più belli in assoluto. Non ho ancora visto gli altri ma questo per me è stato stupendo. ...
[Leggi Tutto]
Il Cammino di Santiago: diario di un “pellegrino”- 18 giorni di viaggio, 51 ore di treno, 2 ore di aereo, 13 ore di autobus, 210 km di tappe a piedi e altri 50 in giro per le città, 10 kg di zaino sempre sulle spalle, polvere e caldo fino a 40°, ogni sera un rifugio diverso, docce fredde, vesciche ai piedi e tendiniti, colazioni saltate. Ma se ogni anno 12000 persone da ogni angolo del mondo percorrono il “Cammino”, un motivo ci deve pure essere.......
[Leggi Tutto]
Siberia Artica: un viaggio impossibile... o quasi - In una terra ostile per il tipo di territorio, per le condizioni climatiche durissime in gran parte dell'anno, per la diffidenza verso gli stranieri di chi la governa: a nord del lago Baikal con mezzi di fortuna e sulla BAM, una delle linee ferroviarie più ardite nel mondo. Una terra dove vanno pochissimi, dove siamo stati i primi turisti italiani a mettere piede in alcune città, dove è difficile muoversi e dove può essere difficile anche la sera fare cena... ...
[Leggi Tutto]