Trekking

 

La Valle del Diavolo – Nell'Alta Val di Cecina un sentiero tra fumarole, putizze, mofete, pozze di acqua bollente a 200°, rocce rosse, nere e gialle impregnate di zolfo e vapori biancastri e puzzolenti che escono dal terreno. Sembra di essere all'inferno, e forse Mister Satanasso abita proprio qui, tra Sasso Pisano e Monterotondo Marittimo ...
[Leggi Tutto]
Trekking urbano: Siena, le fontane delle contrade – A Siena ogni contradaiolo viene battezzato due volte: in chiesa e poi nella contrada di appartenenza. E ognuna di queste ha una fontanina dove si svolge il rito. Questo itinerario a piedi le collega tutte e racconta anche la loro storia. ...
[Leggi Tutto]
Monteriggioni: da Staggia a Abbadia a Isola – Un trekking lungo una antica via che collegava la Rocca di Staggia con Abbadia a Isola sulla Via Francigena vicino a Monteriggioni. Passando per la chiesa di Sant'Antonio al Bosco con la bella villa una volta convento, Strove vecchia fortezza senese e Castelpietraio. Ho partecipato a questa escursione del CAI di Siena organizzata da Siro Berti e pubblico alcune foto da me scattate lungo il percorso. Il testo del percorso dettagliato è di Siro Berti...
[Leggi Tutto]
Crete Senesi: la Strada delle Biancane – Un facile anello di trekking in uno dei punti più belli e panoramici delle Crete Senesi, passando per Leonina, prima castello poi fattoria fortificata e adesso residence di lusso. Una strada fra i mammelloni e i calanchi sul crinale fra i laghi dove le cicogne fanno sosta durante la migrazione....
[Leggi Tutto]
Trekking urbano: Siena, i vicoli nascosti - Un itinerario a piedi che ci porta a conoscere alcuni dei vicoli meno conosciuti e più nascosti della città dove la grande folla di turisti non passa quasi mai. Dal panoramico Vicolo delle Carrozze al Vicolo del Fontino riaperto solo negli anni passati, al Vicolo del Finimondo praticamente... sconosciuto....
[Leggi Tutto]
Svizzera: il ghiacciaio dell'Aletsch – Il più grande in Europa, un fiume di ghiaccio lungo 23 km e largo 2 nel punto massimo, che occupa una superficie di 86 kmq ed ha uno spessore di 900 m nel punto più alto. Se si sciogliesse, fornirebbe un litro di acqua al giorno per sei anni a tutti gli abitanti della terra. Tale la sua importanza che è stato dichiarato Patrimonio Mondiale Unesco. E a differenza degli altri ghiacciai questo si guarda dall'alto, facendo base a Bettmeralp, a 2000 m, il paese senza auto......
[Leggi Tutto]
Crete Senesi: i punti più belli e panoramici - Ci sono dei punti nelle crete senesi che offrono dei panorami a 360° che nelle giornate più limpide vanno dall' Appennino alle Colline Metallifere al Monte Amiata, e che per la maggior parte delle persone sono sconosciuti anche se a poca distanza dalle strade più transitate. In questo articolo un poco alla volta inserirò le indicazioni per raggiungerli e accanto a ogni sezione alcune foto scattate da essi....
[Leggi Tutto]
Parco Naturale Regionale del Velino Sirente – Ho partecipato a questo trekking di tre giorni organizzato dal CAI di Siena nel parco, con la visita alle Gole di Celano, la grande traversata del Gruppo del Velino da Pian di Pezza alla vetta di m 2486 (18 km circa con 1450 m di dislivello salita/discesa, temporale con fulmini e grandine compreso) e infine attraverso i prati del Sirente (m 2348) con i Grifoni in volo sopra di noi. Di questo trekking pubblico solo le foto. ...
[Leggi Tutto]
Trekking urbano: Venezia – Ci vorrebbe un mese per visitarla tutta e vederla in tutte le varianti possibili: con il sole, la pioggia, la nebbia e magari con l'acqua alta... La nostra visita è durata 4 giorni viaggio compreso, e siamo riusciti a vedere tanto ma soprattutto a godercela nel periodo meno affollato dell'anno, i primi di Marzo, quando puoi camminare nei vicoli liberi dalla grande folla di turisti. E soprattutto quando i prezzi degli alberghi sono molto ragionevoli... ...
[Leggi Tutto]
Sulle Cornate di Gerfalco con le ciaspole - Un facile trekking invernale in ambiente innevato che dal piccolo paese di Gerfalco (774 m) ci porta in vetta a Le Cornate, la cima più alta (1060 m) delle Colline Metallifere all'interno della Riserva Naturale Cornate Fosini. 8 km A/R con 300 metri di dislivello S/D che diventano circa 12/400 se si vuol fare la deviazione su Poggio Mutti per vedere il bel panorama sulla valle del Pavone e sul castello di Fosini....
[Leggi Tutto]
Primo Indietro