Crete Senesi: da Torre a Castello a Asciano

Indietro

 

Negli anni 80 la tappa di Monte Sante Marie (cosi era chiamato questo tratto del Rally di Sanremo) era una delle più spettacolari del Campionato Mondiale Rally: una strada bianca con continui saliscendi e curve impegnative attraverso i colli delle Crete Senesi. Da ricordare il "salto dell'Arno", un punto del tracciato spettacolare e pericoloso, dove la strada, dopo alcune centinaia di metri di pianura, “spariva” in una discesa improvvisa con una curva finale secca a destra. I piloti più bravi affrontavano il salto anche a velocità superiori ai 100 km/h staccandosi da terra per una decina di metri. Chiaramente questo era il punto dove il pubblico e i fotografi preferivano sistemarsi, con rischio anche per la propria incolumità: più volte le macchine uscivano fuori strada o peggio si ribaltavano. Per chi vuole rivedere quei tempi è facile su YouTube trovare filmati proprio di questa tappa. Oggi questa strada è percorsa solo da turisti e dai pochi abitanti della zona: in inverno il fango fa da padrone, in estate la polvere colora di bianco la vegetazione ai lati.
Il percorso (13 km) parte da Torre a Castello e arriva al Ponte del Garbo, sul fiume Ombrone, a Asciano. Si può percorrere anche in senso inverso, ma solo così c'è la possibilità di ritornare alla partenza con un mezzo: taxi, non ci sono autobus, o si torna a piedi. Si prende la strada bianca con indicazione Asciano/Monte Sante Marie e la si segue sempre tralasciando le deviazioni che finiscono tutte nelle fattorie ai lati; non c'è possibilità di sbagliare. Dopo un breve tratto tra gli alberi si entra nel crinale panoramico sulle Crete. Su Google Earth è possibile vedere tutto il percorso in modalità Street View attiva ruotando la rotellina del mouse. Si passa accanto alla bella Pieve di San Vito in Versuris e poi a Monte Sante Marie, un tempo castello e poi borgo popoloso. Leggete la sua storia. Si inizia poi a scendere verso il ponte che passa sopra la linea ferroviaria del Treno Natura, la ferrovia turistica delle Crete. Proprio sotto il ponte è ancora possibile vedere la piccolissima stazione di M.S.Marie con il casotto del casellante. Nella seconda parte del percorso Asciano è sempre in vista e la strada bianca finisce proprio a lato del Ponte del Garbo, con il caratteristico madonnino al centro. A Torre a Castello non mancate una visita al punto vendita del Caseificio la Fonte che produce formaggi tipici locali.

Come arrivare: sul raccordo autostradale Siena – Bettolle prendere l'uscita Castelnuovo Berardenga/Torre a Castello.

Informazioni utili: il sito del Comune di Asciano e quello delle Crete Senesi. L'itinerario è percorribile anche in auto.

Su Google Maps è possibile vedere la mappa satellitare del percorso cliccando qui. In basso si può scaricare la traccia Gpx per il navigatore e la mappa cartacea su base OpenStreetMap.

Altri itinerari nelle Crete Senesi presenti in questo sito: I punti più belli - La strada delle BiancaneDa Monte Oliveto a S.Giovanni d'AssoL'anello dei vecchi poderi – Anello di Monteaperti - Intorno a Vescona - Crete di Corsano.

Un angolo delle Crete
Treno Natura alla stazione di Asciano (Scansione da cartaceo)
Torre a Castello
Le ville di Torre a Castello
Chiesa di Santa Maria a Castello
Il bel campanile a vela
Panorama verso il Chianti
Panorama verso il Monte Amiata
Pieve di San Vito in Versuris
Le Crete
Paesaggio invernale
Monte Sante Marie
La vecchia stazioncina di Monte Sante Marie
I calanchi
Il Ponte del Garbo a Asciano
Tramonto invernale