Chianti: anello di Monteliscai

Indietro

 

Punto di partenza è il piccolo borgo di Monteliscai, castello della Repubblica Senese di antichissima fondazione. Viene indicato nei documenti storici legati alle vicende della Parrocchia fin dal 1101, quando il prete della chiesa di S.Pietro a Monteliscai ne offrì il patronato all'Abbazia Camaldolese di Badia a Ruoti. Nonostante la sua forte, alta posizione quasi inaccessibile al nemico, perché piantato nel più alto culmine del monte, e da ogni parte coronato da precipizi e balze, dovette soccombere, seppur temporaneamente, nel giorno 19 settembre 1229, alla forza dei soldati della Repubblica di Firenze. Fu anche danneggiato, sempre dai Fiorentini, nel 1479, durante la guerra in cui questi ultimi dovettero cedere ai Senesi e agli Aragonesi alleati. Si prende la strada asfaltata direzione San Giorgio, e si nota subito sulla sinistra la Villa del Serraglio, con un bel parco all'inglese voluto, a metà ottocento, del proprietario Carlo Grisaldi del Taia e ideato per commemorare la moglie, morta di parto. Nel parco, che si estende sul retro della villa, fu fatta una vera e propria sperimentazione botanica, con l'introduzione di numerose specie esotiche come la Tuja gigante, la Sequoia e la Magnolia. Purtroppo non è visitabile, ma poco più avanti lungo la strada asfaltata, sulla sinistra, c'è un accesso da dove se ne può vedere una piccola parte. La strada diventa quindi sterrata, si arriva all' Azienda San Giorgio a Lapi e poi all'omonima chiesetta da loro restaurata. La chiesa di San Giorgino é stata fondata nel 1109 d.c. da un certo Ranuccio. Nel 1119 viene donata a Don Ranieri Abbate del monastero di San Pietro a Roti e concessa successivamente all'ordine Camaldonese, i quali acquistano anche le terre e le case comprese tra il Colle Pinzuto, la Villa del Serraglio e il torrente Bozzone. Nel 1409 viene abbandonata a causa delle guerre e definitivamente distrutta nel 1554 dalle armate di Carlo V e Cosimo I. L'attuale piccolo oratorio è stato edificato, probabilmente nel XVII - XVIII secolo, sulle rovine di una preesistente chiesa parrocchiale intitolata a San Giorgio, risalente ai primi anni dell'XI secolo. All'interno l'affresco del Santo contro il drago, XVII secolo, scoperto durante i lavori di restauro. Si prosegue sempre per la sterrata (sulla destra il profilo del Castello delle Quattro Torra (sec.XIV) fino ad arrivare, dopo una ripida discesa, ancora all'asfalto: qui si può fare una deviazione sulla sinistra per andare a vedere il castello da vicino (seguire indicazioni). Il nostro percorso prosegue invece a sinistra, si attraversano i torrenti Bolgione e Bozzone e si arriva alla Pieve di San Giovanni Battista a Bozzone (aperta solo nei giorni di Pasqua e Natale). Deviamo a sinistra sullo sterrato e proseguiamo sempre avanti risalendo sul crinale, fino ad arrivare a Larniano, con la bella villa. Da non perdere il panorama con il filare di cipressi di San Sebastiano. Si arriva a Larnianone, si prosegue per circa 250 m e si imbocca la strada campestre a sinistra tra le vigne (vedi Google Maps). Arrivati alla fattoria Sodi deviamo a sinistra sulla strada davanti a questa, proseguiamo avanti per la vigna fino ad arrivare al bosco, dove prendiamo il sentiero nel bosco sempre davanti a noi in leggera discesa. Attraversiamo il bosco fino ad arrivare alla strada sterrata che, a destra, ci porta fino a Ponte a Bozzone (possibile sosta gastronomica). Qui arrivati si segue la strada asfaltata verso sinistra (direzione Siena), si attraversa il ponte e, dopo circa 500 m, arrivati all'ultima casa sulla sinistra si prende il sentiero in ripida salita (accanto al cancello) che ci riporta a Monteliscai.
Puoi vedere l'intero percorso su Google Maps e scaricare i file per il navigatore qui sotto.

Altri itinerari nel Chianti presenti in questo sito: Anello nel Chianti Gallo Nero - Intorno a Vagliagli - Da Pianella a Monti in Chianti - Anello della Volpaia - Anello di Rocca delle Macie - Anello di Vertine - Anello di S.M.a Grignano - Anello di Brolio - Badia a Passignano - Anello di San Sano.

La cantina dell'Azienda San Giorgio a Lapi
La chiesetta di San Giorgino
L'interno della chiesetta
Vecchi cipressi
Si cammina tra le vigne
Sul crinale opposto
Viale di lecci prima di Larniano
La piccola chiesa di Larniano
Vecchie case
I cipressi di San Sebastiano
Il viale che porta a Larniano
Bacche autunnali
Panorama da Larniano
Sempre tra le vigne
La chiesa di Monteliscai
Monaciano visto da Monteliscai
Monteliscai
Villa Il Serraglio
Monteliscai in veste autunnale
Il nostro percorso in autunno