Monteriggioni: Fiaccolata di Natale sulla Via Francigena

Indietro

 

Un lungo serpentone luminoso formato da centinaia di torce che si snoda nel tratto di Via Francigena che collega Monteriggioni con Abbadia a Isola, e offre uno spettacolo natalizio inconsueto e bellissimo se visto dai punti di osservazione migliori. Un appuntamento sempre più importante al quale partecipano persone anche delle vicine province, oramai diventato un classico tra tutte le manifestazioni per attendere la notte di Natale.
Orari e itinerario: l'appuntamento è fissato nella piazza principale di Monteriggioni Castello alle 21 del 24 dicembre, con ogni condizione di tempo. In caso di pioggia il percorso viene deviato sulla strada asfaltata. Si può lasciare l'auto nei due grandi parcheggi fuori dalla Porta Senese del castello, e alla fine della manifestazione c'è un servizio continuo di navetta per tornare a prenderle. Dopo la distribuzione delle torce si parte (21,30 circa) uscendo dalla Porta Senese (Porta Romea o Franca) e svoltando subito a destra per la strada sterrata che aggira le mura e ci porta sul lato opposto del castello sotto la Porta Fiorentina (Porta San Giovanni). Da qui, per ripidi tornanti in discesa scendiamo alla Colonna di Monteriggioni sulla Cassia, e dopo un breve tratto di asfalto verso Colle Val d'Elsa si entra a sinistra nel tracciato ufficiale della Via Francigena che, illuminati solo dal chiarore delle torce, ci conduce fino ad Abbadia a Isola dove, alle 23 circa, viene celebrata la Messa di Natale nella splendida Abbazia dei Santi Salvatore e Cirino, fondata dalla Contessa Ava nel 1001. Ad attendere i partecipanti ci sono anche i volontari della locale associazione (ABBI) con un bel braciere acceso, bruschette, salsicce e vino.
Consigli utili: il percorso è lungo circa 4 km e quasi tutto sterrato, quindi sono consigliate calzature da trekking o scarpe adatte. Anche l'abbigliamento deve assere adeguato per le condizioni meteo. Prima di accendere la torcia infilateci il piccolo cartoncino che serve per non far gocciolare la cera sulle mani, e una volta accesa tenetela sempre in posizione verticale altrimenti dura molto meno. Portate con voi una piccola torcia elettrica per emergenza, non si sa mai. Per chi vuole vedere la fiaccolata senza parteciparvi questi sono i punti migliori: dalla Porta Fiorentina si vede il serpentone dall'alto; dalla Colonna di Monteriggioni si vede invece dal basso; dalla strada per Colle Val d'Elsa si vede in lontananza la lunga processione nei campi.
Informazioni: il CAI Siena, che organizza l'evento; Ufficio Cultura Comune di Monteriggioni (SI) 0577 306659/27/02; Ufficio turistico di Monteriggioni (SI) 0577 304834; il sito del Comune di Monteriggioni.
Come arrivarci: Monteriggioni è situato lungo la superstrada Firenze-Siena, la strada più rapida e veloce per raggiungerlo. Si trova a 10 km a nord di Siena, uscita Monteriggioni.

Su Google Maps potete vedere tutto l'itinerario su mappa satellitare cliccando qui.


  
La piazza di Monteriggioni
Partenza
Uscita dalla Porta Senese
La fila delle torce nel buio
Il Castello di Monteriggioni fa da sfondo
Arrivo ad Abbadia a Isola
Vicolo del borgo
Abbazia dei Santi Salvatore e Cirino
L'interno dell'Abbazia
Il Chiostro
Un sorriso al lume della torcia
Tutti intorno al braciere
2013 - Si accendono le torce
2013 - Attesa sotto l'albero
2013 - Si parte
2013 - Uscita dalla porta sud
2013 - Sotto la porta nord
2013 - Il serpentone delle torce
2013 - Ingresso a Abbadia a Isola
2013 - Il presepe vivente
2013 - Il presepe vivente
2013 - Il presepe vivente
2013 - Il presepe vivente
2013 - Finale con salsicce sulla brace
2014 - La piazza di Monteriggioni
2014 - La gioia dei bambini
2014 - Fotografo improvvisato
2014 - La lunga fila nei campi
2014 - Monteriggioni nello sfondo
2014 - Arrivo a Abbadia Isola
2014 - Ingresso nel borgo
2014 - Avanzi