Monte Falterona: salita a Capo d'Arno

Indietro

 

Itinerario suggestivo nella faggeta autunnale, ai confini del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Prevalentemente immerso nel bosco, ma con alcuni ampi spazi panoramici sulla vallata di Stia e Pratovecchio, con il Pratomagno di fronte. Dall'alto si vedono alcuni dei castelli che formavano la linea difensiva del Casentino: Poppi, Romena e Porciano, quest'ultimo visitato nel pomeriggio.
Itinerario: si parte dalla Madonna di Montalto (854 m), poco oltre il camping Falterona. Si segue prima il sentiero 2A e poi il 2 fino a Bocca Pecorina. Da qui si prosegue ancora sul 2 fino al suo innesto nel 3, che ci porta a Capo d'Arno (1358 m). Al ritorno seguiamo il sentiero 3 a sinistra direzione Lago degli Idoli, il sito archeologico più importante del Casentino. Da qui, con il CT4, scendiamo fino a rientrare nel 2. Escursione di media difficoltà (13 km), con 650 m di dislivello sal/disc.
In basso è possibile scaricare la traccia per il navigatore Gps.
Come arrivare: da Arezzo direzione Bibbiena, poi Pratovecchio e Stia. Da qui per circa 2 km direzione Papiano, dove si devia a sinistra per Camping Falterona/Madonna di Montalto. Da Firenze, direzione Pontassieve, poi per il Passo della Consuma fino a Stia.
Cartografia: SELCA 1:25000 Parco Nazionale Foreste Casentinesi, Multigraphic n°30 1:25000 Appennino Toscoromagnolo.
Guarda la mappa satellitare su Google Maps.

Madonna di Montalto
I primi colori autunnali
Dobbiamo andare qui!
Il Falterona coperto dalle nuvole
Autunno
Lungo il sentiero
Foglie secche e felci
Autunno
Capo d'Arno
Autunno
Luce autunnale
Lago degli Idoli
Luce autunnale
Il lontananza, i castelli di Romena e Poppi
Castello di Porciano
Dalla terrazza del castello